MADAMA BUTTERFLY

7-8 giugno ore 21.00
MadamA Butterfly
Una primavera perduta
Dall’Opera di Giacomo Puccini
Daniele Nuovo drammaturgia e narrazione
Takako Okazzaky soprano
Maecio Gomes tenore
Andrea Cortese baritono
Gerardo Felisatti pianoforte

Il 29 aprile del 1953 una modesta compagnia di canto portava sulla scena del Civico di Schio la Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Senza saperlo, il pubblico presente assistette all’ultimo spettacolo lirico di un giovane e ambizioso Teatro. Al termine di quella recita, infatti, il Destino aveva deciso di far calare il sipario, scegliendo un commiato beffardo: una struggente opera lirica che mette in musica il sentimento dell’attesa e della cieca fiducia di un ritorno senza speranze. E così, quella sera di 60 anni fa, sul finale del secondo atto, il coro a “bocca chiusa” della Butterlfy, il momento che segna l’apice dell’illusione della protagonista, risuonava come un canto malinconico che sanciva la chiusura del Civico e l’inizio della lunga attesa per la sua rinascita, che
oggi finalmente festeggiamo, rendendo al Destino il frutto della nostra costanza e del nostro amore per il Teatro.