Skip to content

Maggio 2021

ven14mag21:0023:00RinviatoOSCILLAZIONIMatteo Cremon21:00 - 23:00 Teatro AstraStagioni:Schio Grande Teatro

Matteo Cremon Oscillazioni

Informazioni

Teatro Astra
MATTEO CREMON
OSCILLAZIONI
di Vitaliano Trevisan
regia di Valentina Brusaferro
con Matteo Cremon
sound design Andrea Santini
progetto scenico e disegno luci Stefano Piermatteo
costumi Angelo Cruciani by Yezael
progetto grafico Mauro Forlani
foto e video Fabio Ferrando
una produzione Teatro Stabile del Veneto / Dedalofurioso
con il supporto di Compagnia NIM – neuroni in movimento e Teatro Comunale di Vicenza

durata: 1 ora senza intervallo

L’apertura della stagione 20/21 è affidata ad uno spettacolo che mette insieme alcuni dei più interessanti talenti vicentini contemporanei: l’attore Matteo Cremon porta in scena un testo del noto scrittore e drammaturgo Vitaliano Trevisan, autore dalla prosa schietta, sferzante. Lo spettacolo si apre sullo sfondo di un paesaggio sonoro e visivo riconducibile ad una qualsiasi periferia del Nordest italiano, lungo una statale puntellata di capannoni e zone industriali sorte a ridosso di centri urbani, sobborghi di giorno crocevia di mercati, e di notte, bordelli a cielo aperto. Qui, un uomo sulla quarantina, seduto al tavolo di quella che pare essere la sua abitazione, dà voce ai suoi intimi pensieri, tracciando un bilancio della sua vita, dal giorno in cui ha lasciato la moglie incinta di un figlio non desiderato (da lui) e concepito a tradimento (da lei). Attraverso un’analisi di quello che è stata la sua relazione con la donna, con la società che lo circonda, l’uomo squarcia i propri pensieri mostrandosi nella sua disarmante integrità. Racconta di sé stesso, percorrendo le crepe generate dall’esistenza, attraverso quella sottile linea di confine che separa l’accettabile dall’inaccettabile. Come un funambolo sospeso a mezz’aria, il protagonista è attraversato da un moto di pensieri discordanti, in un’oscillazione continua di significati che non può fermare: procede verso la folle deriva di un disegno omicida, quando però sul finale pare arrivare ad un punto di svolta. O ad una tragica conclusione.

 

Matteo Cremon, si diploma alla scuola del Teatro Stabile di Genova nel 2005. Approfondisce la ricerca teatrale presso lo Spazio Compost di Prato assieme a Cristina Pezzoli e Letizia Russo.
Lavora con i registi Toni Servillo, Cristina Pezzoli, Filippo Dini, Andrea Porporati, Daniele
Costantini, Cosimo Alemà, Riccardo Donna. Attore di teatro e di cinema, affianca nel ruolo di protagonista Isa Danieli, Anna Bonaiuto, Michela Cescon, Elio Germano, Nancy Brilli, Ambra Angiolini, Paolo Cevoli. Esperienze televisive per Rai e Sky con Therence Hill, Claudio Bisio, Frank Marano, Cristiana Capotondi, Katia Ricciarelli. Fonda con altri cinque attori diplomati al Teatro Stabile di Genova la Compagnia Teatrale NIM – neuroni in movimento.

Platea: intero € 17,00 | ridotto € 15,00
Galleria: intero € 11,00 | ridotto € 10,00