SCHIO GRANDE TEATRO: IN SCENA UNA COPPELIA TRA CLASSICO E MODERNO

Sabato 6 aprile, al Teatro Astra di Schio (VI), in scena la compagnia Junior Balletto di Toscana
SCHIO GRANDE TEATRO: IN SCENA UNA COPPELIA TRA CLASSICO E MODERNO

Ad aprire la serata un prologo di 10 minuti a cura della scuola Domus Danza

L’appuntamento con la danza dell’applauditissimo “Coppelia” chiude la stagione 2012-13 di Schio Grande Teatro, portato in scena dalla compagnia Junior Balletto di Toscana sabato 6 aprile (ore 21) al Teatro Astra di Schio (VI). In apertura alla serata Domus Danza, centro di studi scledense di elevato livello professionale, presenterà un prologo di dieci minuti che vedrà coinvolte le allieve in variazioni di repertorio classico.
“Coppelia”, la cui storia si rifà al racconto fantastico del tedesco Hoffmann “L’uomo della sabbia” (scritto nel 1870), ha sempre colpito la fantasia dei coreografi e ora Fabrizio Monteverde ne fa una versione contemporanea per lo Junior Balletto di Toscana, la compagnia della Scuola del Balletto di Toscana, una delle più qualificate a livello europeo. Monteverde sfronda la partitura musicale, mantiene tutti i canoni e i ruoli dell’originale, e vira secondo il suo personale vocabolario coreografico. Una danza senza confini tra classico e moderno, sempre connessa al corpo. Protagonista è l’intraprendente Swanilda, il cui fidanzato Franz è sedotto da una fanciulla immobile che vede affacciata al balcone del giocattolaio Coppélius. È Coppélia, una bambola a grandezza naturale creata dall’inquietante inventore. Swanilda, incuriosita dal mistero, s’intrufola di soppiatto nel laboratorio pieno di bambole e si sostituisce a quella cui tanto assomiglia, scatenando una serie di reazioni del giocattolaio e del fidanzato, con il quale però alla fine si sposerà. Un intreccio divertente di amore, gelosia e mistero, sulla splendida musica di Léo Delibes.

Il gruppo supporter che aprirà la serata sarà Domus Danza, inserire all’interno della rassegna di Schio Grande Teatro nello spazio dedicato al talento a NordEst per rendere protagoniste della scena anche le nuove proposte del territorio. La scuola Domus Danza è una realtà coreutica di livello nazionale, grazie ai straordinari risultati che i suoi allievi hanno ottenuto (ben 67 premi vinti) in numerosi concorsi a livello Internazionale e nazionale, oltre alle numerose Borse di Studio ottenute in prestigiose accademie. Allievi ammessi in accademie come La Scala di Milano, Zurigo, Stoccarda. Sul palco dell’Astra di Schio le allieve che si esibiranno in variazioni di repertorio classico e coreografie di Classico, pur essendo ancora giovanissime (età media 14 anni) si sono aggiudicate importanti premi, prestigiose Borse di Studio e ad alcune di loro è stato offerto di entrare in accademie di importanza Europea.

I pochi biglietti rimasti sono in vendita presso gli uffici della Fondazione Teatro Civico di Schio, via Fratelli Pasini, 44. La biglietteria è aperta dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e nei pomeriggio di venerdì 5 e sabato 6 aprile anche dalle ore 16.00 alle ore 18.30. Vendita on line: www.vivaticket.it

Informazioni per il pubblico

Fondazione Teatro Civico Schio

(Palazzo Fogazzaro – via Fratelli Pasini 44)

Numero verde 800601171 – info@teatrocivicoschio.it

www.teatrocivicoschio.it